Ricetta latte d’oro

Ricetta latte d’oro. Come, quando e perchè


Ricetta latte d’oroTutti coloro che praticano Yoga Kundalini conoscono la ricetta del Golden Milk o Latte d’oro. Consigliata da Yogi Bhajan per migliorare l’elasticità e poter rimanere così più agevolmente nelle posizioni richieste, questa bevanda è indicata non solo per chi pratica ma anche per tutti coloro che hanno problemi alle articolazioni o alle giunture.

Ottimo per la colonna vertebrale dato che lubrifica, aiuta a rompere i depositi di calcio, riduce eventuali infiammazioni e contribuisce a rimuovere le tossine.

L’olio di mandorle è una parte molto importante di questa ricetta. La curcuma è chiamata anche “il curatore dell’interno” in Ayurveda: è un purificatore del sangue ed è famosa per la sue proprietà benefiche per gli organi riproduttivi femminili. Alcune ricerche indicano che la curcuma può essere utile nel prevenire il diabete ed il cancro.

Ingredienti: 1/8 di cucchiaino da tè di curcuma, 1/4 di tazza di acqua, 1 tazza di latte (consiglio quello vegetale ma la ricetta originale è con il latte vaccino), 1 cucchiaino di olio di mandorle per uso alimentare (pressato a freddo).

Preparazione: scaldare l’acqua in un pentolino e, prima che giunga a ebollizione, aggiungere la curcuma e mescolare fino ad ottenere un composto abbastastanza compatto. Poi scaldare il latte e aggiungere il composto di curcuma e acqua, l’olio di mandorle e (a piacere) miele o altro dolcificante. 


Per una maggior efficacia, si consiglia di consumarlo per 40 giorni di seguito, ad esempio prima di andare a dormire. Io preparo sempre prima una buona quantità di composto di curcuma, in modo da conservarla in frigorifero ed averla giá pronta. Si conserva tranquillamente per 40 giorni e in piú potete aggiungerla a qualunque piatto di verdure o riso… Le dosi, in questo caso sono: 1/4 scarso di tazza di curcuma per 1/2 tazza d’acqua.


Sat gnam!!!