Parola dell’anno: prosperità


Una delle belle conoscenze virtuali di quest’anno è arrivata dalla mia soul sister (cit.) Elisabetta (se non la conoscete, conoscetela! La trovate anche su facebook alla pagina del suo progetto Yoga’n’Roll – Yoga for Soulstars) e si tratta di Gioia Gottini, coltivatrice di successi. Ecco, vi ho svelato un mio segreto ma dovevo farlo perchè me ne sono innamorata – professionalmente parlando- e sono sicura che anche qualcuna/o di voi troverà i suoi consigli utilissimi. Tra le altre cose, Gioia ci invita a stabilire per ogni anno (solare o accademico che sia) una parola chiave, da tenere in mente tutto l’anno, da coltivare, annaffiare, curare con amore e intenzione; e la mia è PROSPERITA’.

Non trovate sia bellissima? E sentite: “Prosperità può essere definita come la continua espansione della felicità e il progressivo raggiungimento di obbiettivi di valore”. Questa era di Yogi Bhajan, invece.

Detto questo, chi non vorrebbe prosperità nella propria vita? Un folle, forse, oppure un auto-sabotatore… E guardate  che non è così assurdo, in fondo tante di noi  in qualche momento della nostra vita abbiamo creduto di non essere abbastanza, di non farcela, di non meritarlo. Alcune di noi (parlo al femminile ma vale per tutti, anche voi uomini) vivono costantemente in questa falsa convinzione.

E torniamo sempre allo stesso nodo di qualunque questione: se siamo connesse alla nostra vera identità, se siamo consapevoli della nostra natura più intima, dei nostri talenti, di dove la nostra anima vuole andare non c’è sfida troppo grande, la nostra radiosità sarà visibile a tutti attorno a noi e la prosperità sarà già nostra. Pensate che tutto questo – che ora vi potrebbe sembrare addirittura impossibile da raggiungere- è la nostra condizione naturale; il fatto è che poi crescendo le cose si complicano e queste certezze non è che se ne vadano ma vengono nascoste dalla polvere e dal rumore. Di solito è la mente a fare i maggiori danni, ma questa non è la novità. La buona notizia è che proprio la mente può essere il nostro miglior servitore, se sappiamo come addomesticarla…

Se ti sembrano concetti troppo astratti, o se al contrario ti ci riconosci perfettamente ma non sai da dove partire, non perderti il video di mercoledì prossimo sul canale Youtube di Casa Kundalini. Ti aspetto.

Un sorriso

Giulia Gurukirat


Informazioni su Giulia Guerrini

Mamma ed insegnante di Kundalini Yoga, Yoga dolce, Gravidanza consapevole, Yoga genitori & figli. Arriva allo yoga attraverso la danza classica e contemporanea ed esperienze di teatro sociale, grazie alle quali si rende conto di come il movimento influisca sulla mente e sullo stato animico. Si forma come istruttrice di Kundalini Yoga secondo gli insegnamenti di Yogi Bhajan presso il centro Shunia di Barcellona. È istruttrice certificata di yoga per bambini secondo il metodo Childplay, elaborato da Gurudass Kaur, e di yoga in gravidanza, metodo Conscious Pregnancy. È membro dell’Associazione Internazionale Insegnanti di Kundalini Yoga (IKYTA) e IKYTA Italia. Attualmente vive e lavora a Catania.