Semplicità. Come raggiungerla e perchè


Questo mese di giugno parliamo di semplicità. Quella cosa che detta così evoca un po’ di mestizia ma che a guardarla bene è un lusso che pochi di noi oggi sanno concedersi.

“Profonda serenità si sta espandendo nella mia vita”. Così c’è scritto sulla carta della Serenità nel mio mazzo di carte oracolo. SERENITA’ e SEMPLICITA’.

Avete mai notato la corrispondenza tra la vostra stanchezza mentale, o anche fisica, e la confusione della vostra casa o del vostro posto di lavoro, o del file nel vostro computer? Siamo così tanto esposti al caos nelle nostre giornate, la nostra mente è talmente tanto sottoposta a stimoli di ogni tipo che sarebbe strano non essere perennemente affaticati, stanchi, confusi e persino lievemente depressi.

Semplicità

Less is more

Decluttering

Marie Kondo

Tanti modi per dire quello che gli yogi da secoli chiamano SUNIA, Zero. Lo stato di silenzio che si raggiunge solo attraverso la mente neutra e si coltiva attraverso la meditazione. Lo spazio di silenzio, ascolto, sottigliezza, nel quale diventiamo niente e allo stesso temo tutto: per tornare poi alle nostre piccole grandi imprese quotidiane più presenti e più lucidi.

Quindi, la chiave come sempre è meditare di più, ma per completare l’opera ecco altri semplici passi quotidiani:

* riduci gli oggetti che ti circondano: ogni oggetto ha un’energia e averlo sempre sotto gli occhi ha un impatto sulla  tua, quindi decidi di cosa ti vuoi circondare

* impara a dire no: una semplice parolina del vocabolario che tanto ci costa. Stabilisci quali sono le cose importanti nella tua vita ed elimina il resto

* ristabilisci una contatto con la natura: coltiva l’orto sul balcone, metti le mani nella terra, sporcati, fai castelli di sabbia con i bambini, riprenditi il ritmo delle stagioni

* dai spazio al silenzio: i rumori accompagnano le nostre giornate, molti non li scegliamo, altri ci accompagnano per abitudine ma tutti stimolano continuamente il cervello e contribuiscono ad accumulare stress. Scegli i suoni che ti nutrono e circondati quando possibile di silenzio.

“Metti in te il seme della semplicità e lascia che si espanda”

Se ti stai chiedendo come si fa a meditare e non sai da che parte incominciare, ci pensiamo noi: l’11 giugno – cme ogni mese – riparte la Sadhana Online di Casa Kundalini e questa volta duereà 40 giorni! 11 minuti al giorno di una splendida meditazione “rigenera cervello” che creerà un senso di pace ed estasi…

Non fai ancora parte del gruppo? Ha tempo fino al 10 giugno per unirti! Scrivi una mail con oggetto “Sadhana Online di Casa Kundalini” a casakundalini@gmail.com.


Informazioni su Giulia Guerrini

Mamma ed insegnante di Kundalini Yoga, Yoga dolce, Gravidanza consapevole, Yoga genitori & figli. Arriva allo yoga attraverso la danza classica e contemporanea ed esperienze di teatro sociale, grazie alle quali si rende conto di come il movimento influisca sulla mente e sullo stato animico. Si forma come istruttrice di Kundalini Yoga secondo gli insegnamenti di Yogi Bhajan presso il centro Shunia di Barcellona. È istruttrice certificata di yoga per bambini secondo il metodo Childplay, elaborato da Gurudass Kaur, e di yoga in gravidanza, metodo Conscious Pregnancy. È membro dell’Associazione Internazionale Insegnanti di Kundalini Yoga (IKYTA) e IKYTA Italia. Attualmente vive e lavora a Catania.

Lascia un commento