Alla ricerca della bellezza


Confucio diceva: “Ogni Cosa ha la sua Bellezza, ma non Tutti la Vedono”.

Questo mese a Casa Kundalini parliamo di bellezza e ci alleniamo a vederla in ogni cosa ci circondi.

Praticando Yoga e meditazione parliamo tanto di unione, di saggezza interiore, della nostra natura divina. Concentrarsi sulla bellezza insita nelle cose più semplici e quotidiane, è un esercizio utile a mettere in pratica questi bellissimi ma a volte astratti concetti.

I primi e le prime dei quali facciamo fatica a riconoscere la bellezza siamo proprio noi stessi. Incredibile no? Eppure è così: non siamo mai contenti del nostro aspetto, sempre alla ricerca del taglio di capelli, del vestito o del trucco che ci farà sentire “giusti” e apprezzati, ai nostri occhi ma soprattutto a quelli degli altri. Amare se stessi, trovarsi belli e belle va al di là di quello che corrisponde (o meno) a uno standard comunemente accettato o alle nostre aspettative ereditate. E’ uno stato di profonda accettazione, di compassione e di gioia.

Ho incominciato dalla bellezza dentro di noi perché se è vero che siamo tutte gocce di uno stesso mare e che come dentro così fuori, allora riconoscere la nostra bellezza è il primo passo per poter uscire fuori dai nostri confini ed estendere lo sguardo curioso verso il mondo fuori. Possiamo iniziare ad allenarci dalle cose semplici: riconoscere la bellezza di un fiore o di un bel panorama è facile ma vale comunque la pena soffermarci, circondarcene e immergerci nella loro contemplazione il più spesso possibile.

Una volta fatto questo, però, proviamo a fare un passo oltre e proviamo a trovare bello quello che normalmente non è considerato tale. Magari ci sorprenderemo a scoprire che la sua bellezza sta nell’essere perfettamente funzionale all’ordine delle cose, ad esempio. Estendiamo il nostro concetto di bellezza, andiamo oltre le dualità più familiari, apriamo la mente alla  creatività, all’immaginazione, alla gioia e all’attenzione verso tutto ciò che è vivo.

Apriamo l’intuizione.

E sopratutto, circondiamoci di bellezza, facciamone un’abitudine e ci avvicineremo un po’ di più al significato di Yoga.

Se vuoi stimolare anche tu la tua intuizione per imparare a vedere l’invisibile, sul canale YouTube di Casa Kundalini trovi la nostra meditazione del mese in regalo per te 😉

E se ti piace, non dimenticare di mi mettere un like e iscriverti l canale!


Informazioni su Giulia Guerrini

Mamma ed insegnante di Kundalini Yoga, Yoga dolce, Gravidanza consapevole, Yoga genitori & figli. Arriva allo yoga attraverso la danza classica e contemporanea ed esperienze di teatro sociale, grazie alle quali si rende conto di come il movimento influisca sulla mente e sullo stato animico. Si forma come istruttrice di Kundalini Yoga secondo gli insegnamenti di Yogi Bhajan presso il centro Shunia di Barcellona. È istruttrice certificata di yoga per bambini secondo il metodo Childplay, elaborato da Gurudass Kaur, e di yoga in gravidanza, metodo Conscious Pregnancy. È membro dell’Associazione Internazionale Insegnanti di Kundalini Yoga (IKYTA) e IKYTA Italia. Attualmente vive e lavora a Catania.