Prenditi una pausa: posizione del bambino


Oggi ti parlo di una posizione, un asana, all’apparenza molto semplice ma che racchiude in sé tante perle nascoste e anche quache difficoltà: Balasana, o posizione del bambino.

* Benefici: questa posizione è fantastica se soffrite di mal di schiena, oppure per prendervi un momento di pausa tra esercizi più intensi o ancora per scaricare lo stress, l’ansia e ritrovare la serenità. Inoltre, permette di allungare dolcemente cosce, caviglie e anche.

* Come si fa:

– siedi sui talloni, gli alluci uniti, le ginocchia possono essere un po’distanziate tra loro se necessario; se non riesci a farlo comodamente, metti un cucino tra talloni e glutei per evitare che il sedere rimanga sollevato

– inspira allungando la colonna in alto e poi in avanti, fino ad appoggiare la fronte a terra. Se non riesci a farlo comodamente e la fronte rimane sollevata, metti un cucino e o un blocco da yoga sotto, per evitare che si crei tensione nei muscoli del collo

– porta le braccia dietro il corpo, le mani accanto ai piedi, palmi verso l’alto. Rilassa completamente le spalle e i gomiti.

– rimani in questa posizione, rilassando ogni parte del corpo e respirando lungo e profondo da 30 secondi a 3 minuti o per 5-10 respiri. Quando inspiri puoi immaginare l’energia vitale salire dalla terra, entrare dal terzo occhio e raggiungere ogni cellula del tuo corpo e quando espiri fai uscire dalla fronte verso la terra ogni rigidità, tensione, pensiero o paura.

* Precauzioni:

– fai attenzione se sei in gravidanza: in caso, apri al massimo possibile le ginocchia e sostieni la testa con le mani o un cuscino sotto la fronte, vita se senti che ti provoca nausea o se è troppo scomoda per te

– evita questa posizione se hai problemi alle ginocchia.

Puoi provare Balasana prima di andare a dormire, per scaricare i pensieri e lo stress della giornata, magari in aggiunta a questa breve sequenza per un sonno ristoratore. A proposito, ti sei già iscritta/o al canale YouTube? 😀


Informazioni su Giulia Guerrini

Mamma ed insegnante di Kundalini Yoga, Yoga dolce, Gravidanza consapevole, Yoga genitori & figli. Arriva allo yoga attraverso la danza classica e contemporanea ed esperienze di teatro sociale, grazie alle quali si rende conto di come il movimento influisca sulla mente e sullo stato animico. Si forma come istruttrice di Kundalini Yoga secondo gli insegnamenti di Yogi Bhajan presso il centro Shunia di Barcellona. È istruttrice certificata di yoga per bambini secondo il metodo Childplay, elaborato da Gurudass Kaur, e di yoga in gravidanza, metodo Conscious Pregnancy. È membro dell’Associazione Internazionale Insegnanti di Kundalini Yoga (IKYTA) e IKYTA Italia. Attualmente vive e lavora a Catania.